Edenlandia, Daniele (Pd): “Disastro annunciato”

2 dicembre 2016 – “Sembra che la città più grande del Mezzogiorno non possa avere un parco divertimenti. Continuano, infatti, le traversie di Edenlandia: è di ieri la notizia del sequestro per l’assenza delle dovute certificazioni di agibilità per le aree giochi e di conformità per luci e giochi in vendita all’interno dell’area parco. Assurdo per una struttura che, dopo tanti anni di fermo e dopo tante vicissitudini, avrebbe dovuto garantire una partenza al top che non avrebbe dovuto lasciare alcuna ombra. Non siamo mai stati entusiasti di questa gestione, troppi punti oscuri, troppe incertezze, ma di fronte alla soluzione dei problemi dei lavoratori abbiamo accolto con favore chiunque potesse risollevare le sorti di quel luogo e restituire a Napoli un parco tematico come merita di avere. È di luglio la mozione che ho presentato in consiglio regionale e che è stata approvata all’unanimità nella quale si chiede l’impegno della giunta regionale sulla situazione di Edenlandia. Insieme ai lavoratori, le vere vittime di questa situazione, vigilerò sulla riapertura e mi appello al sindaco De Magistris affinché metta in campo ogni strumento possibile per restituire quanto prima alla città il suo parco divertimenti”.